Creare una live iso su pendrive con DD

Utilizzando da terminale il comando DD possiamo trasferire il contenuto di una iso direttamente su una pendrive in maniera semplice senza dover installare utilities come Unetbootin.

Per prima cosa dobbiamo identificare come il sistema identifica la pendrive; perciò inseriamola in una presa usb e diamo da terminale il comando:

  • sudo fdisk -l

che ci restituirà la struttura dei nostri dischi identificandoli con SDA, SDB, SDC etc.

Riconoscere la pendrive sarà facile, di solito è l’ultima in elenco, e comunque basterà controllare la dimensione in mb.

Assumendo che la iso si trovi nella cartella Scaricati all’interno della nostra Home e che la pendrive sia identificata come sdc, sempre da terminale lanciamo il comando:

  • sudo dd if=Scaricati/nomedellaiso.iso of=/dev/sdc

Linux, screenshot da linea di comando

There are many ways to take screenshots. In distros like Ubuntu, Mint or Fedora, the tool is either gnome-screenshot or mate-screenshot. You can also use more complicated tools like shutter or GIMP. They are good at what they do. But I myself always want to take screenshots quickly and silently , thats why scrot – a command line tool – is always my favorite.

Scrot is most likely not pre-installed in all distros but installing scrot is easy since it is available in every repository. You hence just need to open the terminal and type the basic installing command to install scrot.

Via Linuxandlife

 

Linux, chiudere i processi (kill, killall, pkill, xkill)

When Linux is usually stable, sometimes a process just wants to mess up and hangs around unwelcomely. It just ignores your request to close up. And here are the 4 killer (literally) commands you can use to show who is the real boss when the aforementioned case happens:

Via Linuxandlife

 

Ubuntu, unire files con estensione .001, .002 etc

In Windows è noto l’uso del programma HJSPLIT mentre con Ubuntu il modo più semplice per unire file suddivisi con estensione .00x è quello di utilizzare il comando CAT da bash:

cat /percorso *.00* > nomefile.estensione

Aria2, downloads alternativi da shell

Oggi vi vorrei parlare di un’alternativa a Wget e HTTrack. Si chiama Aria2 ed è un programma da riga di comando che permette di scaricare di tutto tramite i protocolli HTTP, HTTPS, FTP, BitTorrent e Metalink. L’opzione più interessante di Aria2 è la possibilità di scaricare un file da più protocolli contemporaneamente e da più fonti simultaneamente.

Per installare Aria2 su Debian/Ubuntu utilizzate Synaptic oppure digitate in un terminale:

sudo apt-get install aria2

Per Fedora invece:

sudo yum install aria2

Per usare Aria2 da shell il comando è aria2c. Con una serie di esempi vedrete la semplicità di utilizzo di questo programma, basta ricordarso solo le istruzioni principali.

Per scaricare un qualunque file (per esempio un’immagine iso) utilizzando una sola connessione con protocollo HTTP digitate:

aria2c http://host/file.iso

per esempio:

aria2c http://ubuntu.fastbull.org/ubuntu-releases/hardy/ubuntu-8.04.1-desktop-i386.iso

se volete interrompere il download digitate Ctrl+c, per riprenderlo in un secondo momento digitate il comando per il download precedente nella stessa posizione di prima.

Per scaricare un qualunque file (per esempio un’immagine iso) utilizzando due connessioni (non tutti gli host lo permettono) digitate:

aria2c -s 2 http://host/file.iso

per esempio:

aria2c -s 2 http://ubuntu.fastbull.org/ubuntu-releases/hardy/ubuntu-8.04.1-desktop-i386.iso

Per scaricare un qualunque file (per esempio un’immagine iso) utilizzando due connessioni con protocolli uguali o diversi (HTTP/FTP) digitate:

aria2c http://host1/file.iso ftp://host/file.iso

aria2c http://host1/file.iso http://host/file.iso

per esempio:

aria2c http://fr2.rpmfind.net/linux/Mandrakelinux/official/iso/2009.0/mandriva-linux-one-2009-KDE4-int-cdrom-i586.iso ftp://fr2.rpmfind.net/linux/Mandrakelinux/official/iso/2009.0/mandriva-linux-one-2009-KDE4-int-cdrom-i586.iso

Per scaricare i file i cui indirizzi sono scritti in un file digitate:

aria2c -i percorso/nome_file

per esempio:

aria2c -i file.txt -j 5

-j indica il numero massimo di download concorrenti.

Per scaricare un torrent ed il file torrent digitate:

aria2c -o nome_file.torrent http://host/nome_file.torrent

Per scaricare solo il file torrent digitate:

aria2c —follow-torrent=mem http://host/nome_file.torrent

Se avete già il file torrent e volete scaricare il suo torrent digitate:
aria2c -T percorso/nome_file.torrent

il file “nome_file.torrent” deve essere nella stessa cartella da dove digitate il comando per il download.

Se volete è anche possibile specificare il massimo valore di upload con l’opzione —max-upload-limit seguito da un numero con la k:

aria2c —max-upload-limit 60K -T nome_file.torrent

Se sapete l’indirizzo dello stesso file sia su un host http, ftp e torrent, lo potete scaricare utilizzando tutti e tre i protocolli contemporaneamente:

aria2c -T nome_file.torrent http://host/file ftp://host/file

Se volete grazie a Aria2 potete scaricare anche dei file metalink (sono file che contengono una lista di link ad altri file).

Per scaricare usando un metalink in remoto digitate:

aria2c —follow-metalink=mem http://host/nome_file.metalink

Per scaricare usando un metalink in locale digitate:

aria2c -M percorso/nome_file.metalink

Per scaricare solo determinati file inclusi in un metalink digitate:

aria2c -M percorso/nome_file.metalink —select-file 1-4,8

dove i numeri uniti da un – significa che si vogliono scaricare i file compresi tra quei numeri, se li dividete da una , significa che volete scaricare solo quel file.

Se volete scaricare lo stesso file (per esempio un’immagine iso) da diversi server contemporaneamente digitate:

aria2c -P http://{host1,host2,host3}/nome_file.iso

Se volete scaricare i file i cui nomi terminano con una determinata sequenza di numeri (per esempio: img001.jpg, img002.jpg ecc.), digitate:

aria2c -Z -P http://host/img%5B000-100%5D.jpg

Se volete avere maggiori informazioni su Aria2 digitate in un terminale:

man aria2c

Via Ciaolinux

Guida a ImageMagick

Normalmente quando si parla di programmi per editare le immagini si pensa a programmi grafici come The Gimp o photoshop, ma non sono l’unica alternativa. Imagemagick è una suite di programmi utilizzabili da linea di comando per modificare e trasformare immagini, può sembrare più scomodo ma in realtà è una opzione molto potente per elaborare molte immagini in poco tempo o includere l’elaborazione delle immagini in programmi web o script bash.

Via Linuxaria

Guida a ImageMagick

Rsync, veloce panoramica

The rsync utility can be used to mirror a directory locally or over a network. As the name implies, rsync synchronizes two directories. Key benefits of the utility include:

After the first copy, only differences in files are copied, not the entire file. This saves time and bandwidth.
Rsync works with ssh so it can copy files securely over a network.

Via Abbeyworkshop

In this post I cover the basics of rsync, in preparation for a subsequent post that will cover backups and it’s use in conjunction with cronjobs to automatize the backup process. From the copying and synchronization of local files and folders, to it’s use for transfer information among computers. Its use as a daemon when SSH is unavailable was moved to it’s own section.

Via Jveweb

Rsync, veloce panoramica