Fedora 17, guida semplice post-installazione

La nuova Fedora 17 è sicuramente una delle migliori distribuzioni attualmente disponibili: stabile e sopratutto performante grazie anche al lavoro degli sviluppatori, introducendo moltissime migliorie.
Oltre al kernel ed all’ambiente desktop aggiornato, il team Fedora ha lavorato moltissimo per migliorare il supporto con le schede grafiche; il tutto con driver opensource che in alcuni casi (sopratutto in KDE) risultano migliori dei driver proprietari.
Fedora come ben sappiamo, è una distribuzione che punta molto sul rilascio di un sistema operativo completamente realizzato da software libero, e per questo non sono presenti nei repository ufficiali né driver proprietari né applicazioni che per vari motivi non siano completamente opensource, come ad esempio VLC.
Come per i rilasci precedenti, abbiamo cercato di creare una semplice guida post installazione in grado di aiutare gli utenti ad completare l’installazione di Fedora 17 installando codec ed altre applicazioni non presenti nei repository ufficiali di Fedora. Tengo a precisare che questa guida contiene solo dei consigli, poi ogni utente è libero di installare ciò che preferisce.

Fedora 17, guida semplice post-installazione

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...