Chiavetta Olicard 100 su Ubuntu

Per far funzionare correttamente la chiavetta internet Olivetti Olicard 100, normalmente distribuita dal gestore telefonico Tim, occorre svolgere alcuni passi fondamentali perchè normalmente non viene rilevata automaticamente.

Infatti la chiavetta risulta ufficialmente supportata da Linux ma i drivers al suo interno sono presenti anche in formato .deb ma sono assolutamente inutili perchè ormai vetusti per i kernels attuali.

Vediamo come fare, seguendo la guida semplice ed esaustiva di Blupixel:

Da una finestra di terminale eseguite:

sudo gedit /etc/udev/rules.d/10-OLIdatacarddisk.rules

e con gedit inserite il seguente contenuto:

KERNEL==”sr[0-9]”,SYSFS{idVendor}==”0b3c”,SYSFS{idProduct}==”c700”,SYMLINK=”GKxdatacarddisk”,RUN+=”/usr/bin/eject -s %k”

Successivamente eseguite:

sudo gedit /etc/udev/rules.d/11-OLIdatacardmodules.rules

e con gedit inserite il seguente contenuto:

SYSFS{idVendor}==”0b3c”,SYSFS{idProduct}==”c000”,RUN+=”/sbin/modprobe usbserial vendor=0x0b3c product=0xc000”

Ora riavviate il computer e, a sistema operativo completamente caricato, connettete la chiavetta

A questo punto, possiamo creare una nuova connessione 3G utilizzando il Network Manager di Ubuntu.

Scegliamo il menù SistemaPreferenzeConnessioni di rete, e apriamo la scheda Banda larga mobile.
Da qui scegliamo
Aggiungi, e nella nuova finestra che si aprirà dovrebbe essere riconosciuta la nostra chiavetta Olidata (Creare una connessione per questo dispositivo a banda larga mobile: 0b3c DataCard Device).
Clicchiamo
Avanti, confermiamo Italy, e al passaggio successivo scegliamo il nostro operatore mobile, nel nostro caso TIM
.
Al passaggio successivo dovremo scegliere il corretto APN per la connessione, che nel caso di TIM è ibox.tim.it.

Confermiamo tutto e clicchiamo su Applica.

Apparirà la schermata con le impostazioni avanzate della connessione. Dobbiamo solo configurare il codice PIN della SIM (nel caso sia attivo) e il server DNS per la connessione.

Andiamo quindi nella scheda Impostazioni IPv4, e come metodo scegliamo Solo indirizzi (PPP) automatici. Nel campo del server DNS inseriamo l’indirizzo del server DNS preferito (213.230.155.94 per quello di TIM o 208.67.222.222 per OpenDNS).

Diamo quindi un nome alla connessione (o confermiamo quello proposto) e clicchiamo su Applica.

La connessione è quindi correttamente configurata, con la chiavetta inserita (dopo aver aspettato qualche secondo), la connessione appena creata apparirà in quelle disponibili nel Network Manager di Ubuntu.

Scegliamola e connettiamoci.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...